Come Duplicare/Clonare una SIM

Le SIM card si caratterizzano per due codici: uno è l’IMSI e l’altro è il KI. Questi numeri sono memorizzati in un grande database e consentono all’operatore di identificare il dispositivo della persona che utilizza quella SIM. Duplicare o clonare una SIM significa quindi andare prima a rimuovere questi due numeri per poi riprogrammarli in una nuova e scheda SIM (chiamata wafer), permettendo di “ingannare” la società facendo credere che sia la SIM originale e unica. Qui di seguito cercheremo di dare maggiori informazioni su questo argomento e vederemo come duplicare una scheda SIM (se quest’ultima è duplicabile!).

Quali SIM possono essere Duplicate e Clonate?

Innanzitutto vediamo quali sono le schede SIM disponibili oggi sul mercato:

> COMP128v1: questa versione è l’unica scheda SIM che può essere clonata

> COMP128v2 e COMP128v3: per queste due versioni, il codice KI non può essere calcolato in modo convenzionale e quindi è impossibile clonarle.

Ora che hai queste informazioni puoi rispondere alla domanda: è possibile duplicare la carta SIM? Sì, è possibile, anche se non è consigliato perché non è garantito che i due cellulari funzionino correttamente con una SIM clonata. Potrebbero non essere in grado di registrarsi entrambi sulla rete, ricevere chiamate e il servizio dati mobili potrebbe non funzionare.

Risultati immagini per sim to sim

Comunque esiste un’alternativa per duplicare la SIM card. Basta infatti usare il servizio MultiSIM che vari operatori mobili offrono (a pagamento). Con questo sistema, è possibile utilizzare fino a 4 diversi cellulari senza variare il numero di telefono e utilizzare anche Internet con la stessa velocità di trasmissione dati. L’utilizzo di questo servizio può comportare alcuni inconvenienti, come ad esempio le chiamate squilleranno su tutti i cellulari contemporaneamente, l’utilizzo del servizio suppone un addebito aggiuntivo alla tariffa e non tutti gli operatori lo offrono.

Questo servizio di sistema MultiSIM è acquistabile online ma solo alcuni operatori, come ad esempio Vodafone, lo offrono. Per gli altri operatori non è possibile usare più schede relative ad uno stesso numero di telefono e non è legale duplicare le schede SIM. Qui di seguito comunque mostriamo (solo per tua curiosità) come si potrebbe duplicare una SIM.

Come Duplicare una SIM

Duplicare una SIM significa creare una SIM diversa dall’originale ma che si comporta esattamente allo stesso modo. Questo deve essere fatto con un emulatore poiché oltre a “copiare” i dati della SIM è necessario “emulare” il suo comportamento e persino espanderlo. La carta duplicata (copia dell’originale) ha una serie di funzioni che consentono di regolare al meglio il suo funzionamento per l’utilizzo indipendentemente dall’operatore.

Al giorno d’oggi, solo le schede COMP128v1 possono essere duplicate. Ecco i passi da seguire per duplicare la scheda SIM e di cosa hai bisogno per iniziare a fare questo lavoro:

1. Un lettore di schede SIM (è possibile acquistarlo online).
2. Una SIM card vuota o un wafer (disponibile su Internet).
3. Scarica e installa il software MagicSIM: esso ti aiuterà a copiare la scheda SIM

Passi da seguire per clonare SIM:

Passaggio 1: Chiama il tuo operatore telefonico per chiedere il codice di sicurezza e ti chiederà il motivo per cui ne hai bisogno (puoi dire che ne hai bisogno perché andrai in un altro paese) e ti chiederà il numero e il nome intestatario del tuo cellulare.

Passaggio 2: Una volta ricevuto il codice, sul dispositivo vai in Strumenti> Seleziona la scheda SIM> Sblocca SIM e qui introduci il codice per sbloccare la SIM.

Passaggio 3: Scarica e installa il programma MagicSIM sul tuo computer e aprilo. Ora rimuovi la scheda dal dispositivo e inseriscila nel lettore SIM. Nella finestra MagicSIM, fai clic su Leggi dalla scheda SIM

Passaggio 4: Collegare il lettore di schede SIM al computer e fare clic su Crack sulla barra degli strumenti del software. Poi fai clic sul box Strong Made e infina clicca il pulsante Start.

how to duplicate a SIM Card

Passaggio 5: Una volta che finisce il processo il programma ti fornirà un numero KI. Fai clic su File> Salva con nome e salva le informazioni SIM Crack in un file .dat.

NB: non rimuovere il lettore di schede dal computer prima che l’intero processo sia completato o la carta SIM potrebbe danneggiarsi

Passaggio 6: Inserisci adesso la SIM vuota all’interno del lettore di schede SIM e collegalo al computer.

Passaggio  7: Sul software clicca su Write on SIM e dovrai poi selezionare il file .dat prima creato. Poi fai click su START.

Al termine di questo processo, verrà richiesto un codice di sicurezza (quello fornito dall’operatore telefonico) e potrai terminare il tutto cliccando su Fine. Fatto!

Nota: questa procedura non danneggia la scheda SIM originale e non modifica nulla su di essa.

Informazioni: per estrarre il codice KI, puoi scegliere di scaricare anche il software XSIM sul tuo computer. Una volta eseguito, dovrai solo aspettare che il tuo lettore rilevi e verifichi che la SIM sia inserita nel lettore. XSIM sarà in grado di localizzare l’IMSI all’interno della scheda SIM e mostrarlo direttamente nella schermata principale.

L’estrazione di Ki può essere complicata perché è una chiave segreta che ogni SIM possiede. Ha una lunghezza di 16 byte (16 numeri da 0 a 255). Ciò rende 2 ^ 128 possibili combinazioni di quel numero e la sua estrazione può richiedere fino a 8 ore. Una volta fatto potrai procedere col duplicare la tua SIM.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *