Recuperare Dati da Smartphone che Non si Accende più

Gli smartphone di ultima generazione, sebbene siano tecnologicamente molto avanzati, non sono immortali. Anche essi, come un qualsiasi altro dispositivo tecnologico hanno un ciclo di vita più o meno lungo. Dopo qualche anno è possibile che smettano di funzionare e che non diano più segnali ai vari comandi oppure rimangono spenti e non si accendono più. Oltre a questo scenario c’è poi anche quello del guasto improvviso che è sicuramente più traumatico perché il telefono si spegne e non si accende più, senza aver dato prima alcun segno di preoccupazione o avvertimento.

Quando uno smartphone non si accende più ecco le 3 verifiche da fare per capire se è un problema serio oppure no.

Verifica n.1: La prima cosa da fare è mettere lo smartphone in carica perchè è possibile che la causa sia la batteria completamente scarica.

Verifica n 2.: Nel caso di telefono Android prova a effettuare un RIAVVIO FORZATO tenendo premuto il tasto di accensione\spegnimento + il tasto del volume giù per 10 secondi. Molte volte il problema si risolve così. Nel caso di iPhone leggi invece l’articolo cosa fare se l’iPhone non da segni di vita

Verifica n 3.: E’ possibile che il problema sia lo schermo del telefono che non da più segni di vita. Per verificare questo prova a chiamarti su quel cellulare e vedere se vibra o squilla. Se è solo un problema dello schermo potrai farlo riparare o provare a recuperare dati da telefono con schermo rotto usando un software ad hoc.

Immagine correlata

Se nonostante queste tre verifiche il telefono continua a non dare alcun segno di vita allora si può confermare che c’è un problema più serio come ad esempio guasto della scheda madre del telefono, cortocircuito intero o cose del genere. In tale situazione il primo pensiero va sicuramente a tutti i dati contenuti in quel telefono e ci si chiede: “Come Recuperare Dati da Smartphone che Non si Accende più“?

Come Recuperare Dati da Smartphone che Non si Accende più

La risposta a questa domanda è molto semplice:

I dati presenti nella memoria interna di uno smartphone che non si accende più purtroppo NON sono recuperabili in alcun modo. C’è ancora qualche possibilità di recuperare i dati se e solo se:

  1. I dati sono stati salvati su una scheda SD (esterna) del telefono. Quasi tutti gli smartphone Android hanno una scheda SD e se i dati sono stati salvati su di essa basta collegare quella SD al computer o ad un altro cellulare per poter recuperare i dati (foto, video, ecc..)
  2. Nel caso di contatti salvati su uno smartphone Android, se il telefono (come quasi sempre avviene) viene collegato ad un account Google, allora potrai recuperare tutti i contatti accedendo a GMAIL oppure prendendo un altro telefono Android e associandolo allo stesso account Google
  3. Così come visto prima per i contatti, se sullo smartphone rotto si era attivato il backup automatico allora tutti i dati potranno essere ripristinati su un nuovo dispositivo Android successivamente alla creazione dello stesso account Google

Quindi, riassumendo possiamo concludere dicendo che se il telefono non può essere acceso, e se i dati non sono stati precedentemente salvati in un account google, in un backup del computer o su una scheda SD, allora è IMPOSSIBILE effettuarne il recupero in altri modi. Questa è la dura e cruda realtà, ma è bene saperlo per evitare di perdere ulteriore tempo e denaro nel tentare l’impossibile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *