Disco SSD non Rilevato? Come Risolvere

Commenti: 11

Molti utenti ci scrivono in merito al problema del disco “SSD non rilevato” nel loro computer Windows 10. Abbiamo già visto come affrontare il problema di dispositivi USB non rilevati, e qui di seguito vogliamo invece capire un po’ come risolvere il problema del SSD nei diversi casi in modo da poter nuovamente accedere ai dati del SSD e visualizzare il disco SSD in Risorse del computer o Gestione disco quando il dispositivo SSD è collegato al PC. Ecco due domande a proposito:

Ho recentemente installato un SSD sul mio computer Windows 10. Ma la scheda SSD non viene visualizzata in Risorse del computer ogni volta che è presente un altro disco rigido. C’è un modo per far apparire l’SSD?

oppure:

Ho acquistato un Samsung SSD 850 Evo. Ma quando lo collego al mio PC, non riesco a vederlo in Gestione disco. Però se vado su Gestione dispositivi vedo che è elencato lì. Cosa posso fare?

Rispetto al tradizionale HHD (Hard Disk Drive), il SSD (Solid State Driver) sta diventando sempre più popolare in quanto ha molti più vantaggi. Ad esempio, ha una velocità di lettura / scrittura incredibilmente maggiore, basso consumo energetico, nessun rumore e un’archiviazione dei dati per buone prestazioni.

Tuttavia, non sempre è perfetto. In alcuni casi, molti utenti riscontrano che il disco SSD ha problemi in Windows 10 quando collegano proprio il SSD nel computer. E a volte il disco SSD non viene riconosciuto dal computer, nè in Esplora risorse, e nemmeno in Gestione disco.

E allora come risolvere il problema del SSD non rilevato da Windows? Scopriamo prima le cause e poi analizziamo le possibili soluzioni.

SSD Non Rilevato? Forse Colpa della “Lettera” del Disco

Come saprai ogni disco su Windows viene individuata da una lettera. Ad esempio con C: si individua la partizione dell’hard disk interno al PC, quello su cui è installato il sistema operativo. Con F: o G: si individuano invece dispositivi esterni come chiavette USB.

Il problema del disco SSD non rilevato dal computer potrebbe dipendere proprio da un conflitto di queste lettere. Prova quindi ad assegnare una nuova “lettera” al tuo SSD per capire se il problema si risolve. Ecco come fare.

Step 1. Fai clic col tasto destro del mouse sull’icona “Questo PC” e seleziona “Gestione“.

A sinistra clicca quindi su Gestione Diso per aprire la relativa utility:

Step 2. Seleziona la partizione del disco SSD che risulta “senza” lettera. Fai click col tasto destro del mouse e seleziona l’opzione “Cambia lettera e percorso unità…”

Step 3. Clicca sul pulsante Aggiungi e scegli una nuova lettera. Infine clicca su OK per confermare la modifica della lettera associata al tuo SSD.

Change Drive Letter

SSD non rilevato? Controlla che SSD sia inizializzato

L’SSD potrebbe non essere viene visualizzato a causa dell’SSD non inizializzato. A volte quando si acquista un nuovo SSD, questo potrebbe non essere inizializzato e quindi non è pronto ad essere utilizzato. In tal caso se lo si collega al computer, questo SSD non verrà visualizzato in Esplora risorse. Come risolvere allora il problema?

Innanzitutto apri Gestione disco di Windows premendo “Win + R” sulla tastiera oppure  digitando “compmgmt.msc” o facendo clic con il tasto destro su “Questo PC” e selezionando “Gestione”. Dovrebbe apparire una finestra che dice “E’ necessario inizializzare un disco per consentire a gestione dischi di accedervi“:

Risultati immagini per è necessario inizializzare un disco per consentire gestione dischi

Questo messaggio significa che bisogna inizializzare l’SSD. Come inizializzare SSD? Seleziona uno stile di partizione tra MBR (Master Boot Record) o GPT (GUID Partition Table) in base alla tua scheda madre, e poi fai clic su “OK” per eseguire questa inizializzazione e risolvere il problema del SSD non rilevato.

SSD not rilevato? Verfica le Partizioni del SSD

Se l’SSD che da problemi non è nuovo ma è uno vecchio che hai usato già da tempo,potresti incorrere nel errore “disco sconosciuto non inizializzato“. Questo errore è spesso causa di infezione da virus, danneggiamento dei file di sistema, danni all’MBR, funzionamento improprio e altro. In tal caso Windows non riconosce il disco SSD e ti chiede di effettuare un’inizializzazione su MBR o GPT con conseguente perdita di tutti i dati salvati su di esso.

Se i dati presenti sul disco sono importanti è ovviamente NON consigliato  inizializzare questo SSD e conviene effettuare prima un recupero dati tramite un programma professionale come Data Recovery

Scarica la versione di prova di questo programma per recuperare i dati senza inizializzare l’SSD!

download download_button_mac

Installa ed avvia il programma. Poi, seleziona il tipo di file da recuperare oppure selezionare il box “Tutti i dati“.

In basso seleziona il disco SSD che dà problemi e da cui vuoi recuperare tutti i file più importanti. Clicca quindi su SCAN per avviare la scansione rapida e poi quella profonda (deep scan)

Una volta terminata la scansione visualizza in anteprima i file trovati, selezionali e procedi al loro recupero (salvataggio) su un altro disco:

data-recovery6

Per poter procedere a tale salvataggio è indispensabile acquistare la licenza completa del programma. Clicca qui per acquistare con sconto del 20%.

 

11 responses on “Disco SSD non Rilevato? Come Risolvere

  1. Alessio ha detto:

    perfetto! riconsciuto utilizzando la seconda procedura..
    grazie,
    Alessio

  2. Ale ha detto:

    Salve! Ho acquistato un Samsung SSD 860 Evo. Il mio PC, non riesce a vederlo in gestione disco e nemmeno gestione dispositivi, ma nella bios lo legge. Cosa posso fare?

  3. Claudio B ha detto:

    Salve,
    su pc desktop(Win 7 Ultimate) collegando l’SSD, è andato tutto ok per diversi mesi poi…è sparito o meglio lo vedo come sconosciuto in “Gestione Disco”,
    ho cliccato col dx su “Non inizializzato” provando prima su GPT poi su MBR
    risultato: Gestione dischi virtuali – Impossibile eseguire la richiesta a causa
    di un errore di dispositivo I/O. Nel BIOS non c’è
    Collegato l’SSD al notebook di mia moglie, và che è un piacere…..

  4. Francesco ha detto:

    Buongiorno,
    ho acquistato un ssd sandisk plus tuttavia non riesco mi risulta ancora non inizializzato.
    Di preciso appena procedo con l’inizializzazione mi da il segnale di errore “dispositivo non pronto”.
    Sapete aiutarmi.

  5. walter ha detto:

    Salve! Ho acquistato un Crucial MX500 CT500MX500SSD1(Z) SSD Interno, 500 GB, 3D NAND, SATA, 2.5 Pollici . Il mio PC, non riesce a vederlo in gestione disco e nemmeno gestione dispositivi, cosa posso fare, il sistema operativo è Windows 10

  6. Filippo ha detto:

    Eccellente! Io ho risolto entrando in gestione computer da prompt dei comandi con il comando diretto.
    Grande!
    SO Windows 10 pro
    SSD Crucial MX500 1TB
    Spero vada bene la clonazione ora !

    • matteo di luca ha detto:

      Ciao, scusa io ho lo stesso problema,ho messo un SSD nella mia datata asustek z97p e non me lo legge da nessuna parte…non ho capito come hai risolto ? Help
      Grazie

  7. Giuseppe Buono ha detto:

    In nessuno dei modi elencati sono riuscito a risolvere il problema, il mio ssd proveniva da un pc dove immagino su tale disco vi era il sistema operativo

  8. stefano baldassarre ha detto:

    grazie per l’aiuto

  9. Pietro ha detto:

    Salve. Il mio problema è il seguente: ho un acer aspire timelineU, un po datato. Controllando i vari volumi presenti su disco, ho notato che ho un disco1 che corrisponde ad un SATA SSD SCSI di 18GB, ma di cui non appare alcuna lettera e neanche la fa modificare. Sapreste dirmi a cosa serve e se è utilizzabile in qualche modo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *