Come Riparare File di Sistema Corrotti su Windows?

I file di sistema, come dice la parola stessa, sono file indispensabili al funzionamento del sistema operativo e del computer stesso. Questi file garantiscono l’avvio e il caricamento di tutti quei componenti utili ad usare Windows e tutti i programmi installati su di esso.

Purtroppo sono sempre più frequenti i casi in cui diverse tipologie di file di sistema si danneggiano a causa di un problema nel sistema operativo di Windows. Un arresto anomalo di Windows, un crash di sistema o un ripristino non andato a buon fine sono tutte cause del danneggiamento di file di sistema.

Un’altra situazione che può causare corruzione di file di sistema è quando si usa un software di “ottimizzazione” per fare pulizia nel sistema di Windows (ad esempio si usano programmi come CCleaner). Queste operazioni di “pulizia” e “ottimizzazione” spesso causano il danneggiamento dei file di sistema ed errori imprevisti.

Cosa succede se il file di sistema di Windows è danneggiato? Abbiamo già visto cosa fare in caso di file e documenti danneggiati, ma cosa dire dei file di sistema? Si possono riparare in qualche modo?

La risposta a quest’ultima domanda è affermativa. Ci sono diversi metodi per riparare file di sistema danneggiati, indipendentemente dalla causa.

 


1. Uso di SFC per verificare file di sistema corrotti

Se dubiti che i tuoi file di sistema siano danneggiati, puoi provare lo strumento SFC. Questo è uno strumento da riga di comando che analizza il tuo computer e ripara eventuali file di sistema danneggiati. Per avviare lo strumento SFC, è necessario seguire questi passaggi:

a) Premi il tasto Windows e il tasto R per aprire la finestra di dialogo Esegui, quindi digita cmd nella casella di ricerca

b) Digita sfc / scannow e premi Invio.

How to Fix Corrupt Files scannow

l processo di riparazione inizierà immediatamente. Non chiudere il prompt dei comandi o interrompere il processo di riparazione. Il processo di riparazione può richiedere del tempo, quindi attendi pazientemente il completamento.

Al termine del processo di riparazione, Windows Resource Protection non rileverà alcun messaggio di violazione dell’integrità se i file di sistema non sono danneggiati. Tuttavia, lo strumento SFC non può sempre correggere i file danneggiati.

Se si desidera visualizzare il registro SFC, è possibile farlo con la seguente procedura:

a) Premi tasto Windows e R per aprire la finestra “Esegui” e inserisci il comando cmd per aprire Prompt Comandi

b) Copia questo comando: findstr/c:”[SR]” %windir%LogsCBSCBS.log >”%userprofile%Desktopsfclogs.txt” e premi Invia. Facendo ciò creerai un file sfclogs.txt sul tuo Desktop.

How to Fix Corrupt Files txt

Apri il file sfclogs.txt e verifica il risultato della scansione.

Nota: questo file di registro contiene solo informazioni relative alla scansione SFC eseguita in Windows.

2. Uso di DISM per riparare file di sistema

Se non è possibile eseguire lo strumento SFC o se SFC non è in grado di riparare file danneggiati, è possibile provare a utilizzare lo strumento DISM. DISM è l’acronimo di Deployment Image & Servicing Management ed è utilizzato per correggere eventuali problemi che impediscono l’esecuzione dello strumento SFC. Proprio come SFC, DISM è uno strumento da riga di comando che viene utilizzato per riparare i file di sistema. Per eseguirlo, è necessario seguire questi passaggi:

a) Premi il tasto Windows e il tasto R per aprire la finestra di dialogo Esegui, quindi digita cmd nella casella di ricerca per aprire il prompt dei comandi.

b) Scrivi questo comando DISM /Online /Cleanup-Image /RestoreHealth e fai Invio.

How to Fix Corrupt Files dsim

Il processo di riparazione inizierà immediatamente. Il processo di riparazione potrebbe richiedere almeno 10 minuti, quindi sii paziente e non interromperlo.

Dopo che lo strumento DISM ripara i tuoi file, riavvia il computer. Al riavvio del computer potrai verificare se il problema è stato risolto. Se il problema persiste, esegui nuovamente la scansione SFC.

3. Ripristino file di sistema tramite System Restore

Il Ripristino configurazione di sistema è una funzione utile che va a ripristinare il sistema a uno stato precedente. Se non riesci a riparare i file danneggiati, potresti prendere in considerazione la possibilità di eseguire questo ripristino di configurazione di sistema. Per fare ciò ecco come fare:

Fare clic con il tasto destro del mouse sul pulsante Start, quindi seleziona Pannello di controllo> Sistema e manutenzione> Backup e ripristino.

Se hai Windows 10 vai in Home –> Aggiornamento e Sicurezza –> Ripristino

Effettua il ripristino del sistema (del PC) e potrai superare tutti quei problemi che hai recentemente riscontrato.

4. Recupero file cancellati con Data Recovery

Se il problema con i file di sistema ha causato la cancellazione accidentale di file importanti per te (documenti, foto, video, ecc…) non preoccuparti perchè potrai affidarti ad un programma come Data Recovery per recuperare tutti questi file cancellati. 

Innanzitutto scarica e installa il programma sul tuo computer (supporta sia Windows che Mac):

download download_button_mac

Per recuperare dati eliminati o corrotti ecco quello che dovrai fare.

Step 1. Avvia il programma e seleziona la tipologia dei dati da recuperare

data-recovery2

Step 2. Seleziona il disco da cui fare il recupero

data-recovery3

Step 3. Scegli modalità di scansione (standard o avanzata) e avvia la ricerca dei dati

data-recovery4

Step 4. Visualizza e recupera i dati che desideri

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *