Sbloccare iPhone Disabilitato senza collegarlo a iTunes

Commenti: 0

Abbiamo già visto come è possibile risolvere il problema del iPhone disabilitato usando iTunes, facendo in pratica un reset alle condizioni di fabbrica con conseguente perdita di tutti i dati presenti sul dispositivo. Qui di seguito vogliamo però segnalare altri 3 modi alternativi per sbloccare iPhone disabilitato senza usare iTunes.

Innanzitutto c’è da dire che l’errore “iPhone disabilitato. Riprova tra xxxx” appare solitamente quando si inserisce per più volte la password di sblocco errata. Una volta che l’iphone entra in tale modalità “disabilitato” diventa impossibile fare altri tentativi di inserimento codice e si viene invitati a collegarlo a iTunes per procedere al ripristino.

Soluzione n.1: Sbloccare iPhone disabilitato con Dr.fone – Repair

Dr.Fone Repair è uno strumento che fa parte del programma Dr.fone Toolkit iOS e fornisce una soluzione estremamente sicura e veloce al problema dell’iPhone Disabilitato. Compatibile con tutte le principali versioni di iOS, va scaricato e installato sul computer (Windows o Mac).

Oltre a sbloccare iPhone disabilitato senza iTunes, questo strumento consente di risolvere altri problemi come attacchi di malware, iPhone bloccato in modalità recupero, schermata blu, blocco su logo Apple, e così via. Inoltre, ha un’interfaccia facile da usare e produce risultati affidabili, rendendolo uno strumento iOS essenziale. Per sapere come sbloccare iPhone disabilitato senza iTunes, ecco i passi da seguire.

Innanzitutto scarica e installa Dr.Fone Toolkit iOS sul tuo computer:

download download_button_mac

Dopo l’installazione avvia il programma e si aprirà questa schermata:

drfone

Clicca sulla funzione RIPARA e segui le indicazioni che appariranno nel programma:

ripara-iphone

Collega l’iphone al computer tramite suo cavetto USB. Una volta che il programma rileva l’iPhone collegato, apparirà una finestra come quella sotto raffigurata. Chiudi tale finestra cliccando sulla X in alto a destra.

trust computer

Nello step successivo dovrai indicare il modello e versione esatta del tuo iPhone

riparazione sistema

Clicca su DOWNLOAD per scaricare il pacchetto firmware compatibile col tuo iPhone.

fix now

Dopo il download del firmware clicca sul pulsante FIX NOW per avviare la riparazione del sistema operativo e automaticamente risolvere anche il problema del iPhone disabilitato. Al termine della procedura si aprirà una schermata come questa che indica che il tutto si è concluso con successo:

repair completed

Il tuo iPhone risulterà come nuovo di zecca e potrai notare la risoluzione del problema del iPhone bloccato perchè disabilitato.

Soluzione n.2: Sbloccare iPhone disabilitato con Trova il mio iPhone

La maggior parte delle persone crede che il problema del iPhone disabilitato sia risolvibile solo tramite un ripristino fatto con iTunes, ma questa non è l’unica soluzione disponibile. Oltre alla soluzione di Dr.Fone sopra descritta, un altro dei metodi più utilizzati per eseguire la correzione del problema, senza iTunes, è quella che sfrutta la funzione “Trova il mio iPhone” di Apple. Con tale strumento infatti è possibile individuare, bloccare o ripristinare il dispositivo da remoto. Ecco i passi da seguire per sbloccare un iphone disabilitato col “Trova mio iPhone”.

1. Accedi al tuo account iCloud da un browser web inserendo l’ID Apple e la password. Accedi alla sezione Trova il mio iPhone e tocca l’opzione “Dispositivi“. Verrà visualizzato un elenco di tutti i dispositivi collegati al tuo ID Apple. Seleziona il dispositivo iOS che risulta disabilitato.

all devices

2. Dalla schermata che si apre potrai localizzare il dispositivo, riprodurre un suono, bloccarlo o cancellarlo. Per eseguire la riparazione del iPhone disabilitato dovrai scegliere la funzione di “Cancellare” il tuo dispositivo. Fai clic sull’opzione Cancella dispositivo e conferma la scelta.

erase iPad

Attendi qualche istante mentre la funzione Trova il mio iPhone cancella da remoto il tuo dispositivo iOS. Oltre a inizializzare l’iphone, tale funzione rimuoverà anche il suo blocco.

Soluzione n.3: Sbloccare iPhone disabilitato con Siri

Forse non lo sai ma è anche possibile risolvere il problema del iPhone disabilitato utilizzando Siri. Anche se la soluzione può funzionare solo con dispositivi che girano su iOS 8.0 e versioni successive, questo metodo potrebbe tornarti molto utile. Inoltre usando Siri non cancellerai i dati del tuo dispositivo e sarai in grado di sbloccare la schermata iniziale. Ecco come fare.

1. Per prima cosa tieni premuto il tasto Home sul tuo dispositivo per attivare Siri e chiedere qualcosa del tipo “Ehi Siri, che ore sono?”. In questo modo potrai toccare l’icona Orologio per iniziare il processo

hey siri

2. Accedi all’interfaccia degli orologi del Mondo e clicca sull’icona “+” per aggiungerne uno nuovo.

world clock

3. Ti verrà chiesto di scrivere una città. Scrivi una che vuoi e poi clicca sull’opzione “Seleziona tutto”.

serch a city

4. A questo punto appariranno altre opzioni come “taglia”, “copia”, ecc.. Clicca su “Condividi

share content

5. In questo modo si aprirà una nuova finestra in cui ci saranno varie icone. Clicca sull’icona dei Messaggi per continuare

tap on message

6. Scrivi qualcosa nel campo “A” e clicca sul pulsante di Invio in basso a destra

add contact number

7. Il testo nel campo “A” verrà evidenziato in verde. Selezionalo e clicca sul pulsante + sulla destra.

highlight text

8. Si aprirà una nuova finestra in cui dovrai cliccare su “Crea nuovo contatto”

create new contact

9. Nella schermata successiva scegli di Aggiungere una Foto

add photo

10. Questo aprirà la Libreria Foto. Da qui potrai accedere a qualsiasi album

iphone photo library

11. Invece di selezionare una foto a questo punto potrai uscire dall’interfaccia cliccando sul pulsante Home. Ti troverai magicamente nella schermata principale del iPhone

press home

Questa è un workaround che può funzionare bene ma non è un modo efficace per risolvere in modo definitivo il problema dell’iPhone disabilitato

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *