[Risolto] SIM Bloccata? Ecco come Sbloccare!

Se hai acquistato un telefono tramite un operatore insieme a un contratto di servizio, il telefono potrebbe essere “bloccato” e non potrai utilizzarlo con un altro operatore fino a quando non pagherai per intero il dispositivo e quel contratto quindi avrà fine. A volte succede che anche al termine del contratto e anche dopo aver pagato regolarmente tutte le rate, l’operatore non sblocchi automaticamente il telefono e quindi ti ritrovi con il problema di SIM bloccata ogni volta che provi a usare una scheda SIM diversa in quel telefono.

Come sbloccare SIM in questi casi? Sbloccare il telefono ti dà sicuramente più libertà d’utilizzo del dispositivo. Dopo aver sbloccato un dispositivo, puoi utilizzarlo con qualsiasi operatore di telefonia mobile, sia italiano che internazionale. Hai tutti i diritti di sbloccare il telefono dopo aver onorato il contratto per intero, ma purtroppo molti gestori/operatori rendono tale processo molto complesso.

Se vuoi sbloccare la SIM, o meglio il telefono e utilizzarlo su una rete diversa, per prima cosa devi provare a contattare il tuo operatore telefonico (es. Wind Tre, Tim, Vodafone, ecc…) e capire se lo possono fare in tempi rapidi. Qui di seguito diamo comunque tutte le informazioni che potrebbero esserti utile per completare questo processo di sblocco SIM/telefono in tempi rapidi.

Cosa serve per sbloccare la SIM / Telefono?

La difficoltà nello sbloccare un telefono può variare da operatore a operatore e ciò che è un processo semplice con uno può essere un problema con un altro. A seconda di chi sei, sbloccare il telefono può rivelarsi un processo laborioso che richiede diverse telefonate al call center e ore di lavoro, oppure può essere estremamente semplice. Non importa quanto sia difficile la procedura di sblocco, è sempre una buona idea sbloccare il telefono prima di lasciare l’operatore attuale perché una volta che il contratto sarà scaduto lo sblocco potrebbe diventare ancora più complesso.

Anche se non hai intenzione di utilizzare il tuo vecchio telefono potresti averne sempre bisogno in futuro. Quindi sbloccare un telefono che è fuori contratto ne vale sempre la pena.

E’ vero che le procedure variano da operatore a operatore ma esiste in genere un elenco di informazioni che valgono per tutti e che sono necessarie per sbloccare il telefono. Ecco cosa ti serve per far richiesta al tuo operatore dello sblocco:

a) Nome e numero del conto del titolare
b) Numero IMEI del tuo dispositivo.
c) Il numero di telefono.
d) Il numero di previdenza sociale o la password del titolare del conto.
e) Un contratto completato e / o piano di pagamento del dispositivo.

Una volta che hai tali informazioni contatta il tuo operatore e fai richiesta formale.

Sbloccare SIM bloccata da PIN

Se hai inserito il PIN della SIM errato più volte e la SIM è bloccata, dovresti ricevere un messaggio sullo schermo del telefono che ti informa sul blocco. In questo caso occorre inserire il PUK (Personal Unblocking Key) per sbloccare la SIM. Il PUK è fornito dal tuo operatore di telefonia mobile. Puoi trovarlo sulla carta originale in cui era inclusa la SIM, o puoi contattare il servizio clienti del tuo operatore per ottenerlo.

Sbloccare SIM / Telefono con servizi di Terze Parti

Se non riesci a sbloccare il telefono con l’operatore e hai assoluta necessità di farlo, allora non ti resta che affidarti a qualche servizio “esterno” in grado di fare questo lavoro per te. Indipendentemente dal tipo di telefono bloccato da operatore (Samsung, iPhone, LG, Huawei, Xiaomi, Motorola, ecc…), potresti utilizzare il servizio IMEIdoctor. Ecco i semplici passaggi da seguire.

Passo 1. Accedi al sito di IMEIdoctor e vedrai questa pagina:

Passo 2. Seleziona l’operatore di rete su cui il tuo telefono / SIM risulta bloccato. Cliccando ad esempio su “Vodafone” si aprirà la seguente pagina:

Passo 3. Compila il modulo inserendo il modello esatto del tuo telefono (iPhone, iPad, Samsung…), l’operatore e il numero IMEI del telefono. Se non sai come recuperare l’IMEI leggi:

  1. Come trovare IMEI iPhone/iPad
  2. Come trovare IMEI Android

Passo 4. Clicca su Continua e si aprirà una pagina con i dettagli del costo del servizio. Una volta effettuato il pagamento potrai tenere traccia dell’avanzamento dell’ordine tramite la pagina di tracciamento. I codici di sblocco per il tuo iPhone o Samsung verranno generati e inviati entro 24-48 ore.

Tu non dovrai fare niente. Lo sblocco avverrà direttamente a livello di rete e la conferma di ciò ti verrà inviata via e-mail e SMS. Gli iPhone vengono sbloccati via wireless e i dispositivi Samsung vengono sbloccati tramite un codice.

Altri scenari con SIM bloccata

Ecco altri possibili scenari in cui la SIM potrebbe risultare bloccata o non funzionante.

  1. Problemi di rete o configurazione:
    • Se il tuo telefono non si connette alla rete, potrebbe essere un problema di configurazione o di impostazioni di rete. Assicurati che le impostazioni di rete siano corrette e che il telefono sia configurato per la rete dell’operatore corretto.
  2. Problemi tecnici con la SIM:
    • Se la tua SIM non funziona correttamente a causa di danni fisici o altri problemi tecnici, potrebbe essere necessario sostituirla. Contatta il servizio clienti del tuo operatore per ottenere assistenza e, se necessario, richiedere una nuova SIM.

 

Un commento su “[Risolto] SIM Bloccata? Ecco come Sbloccare!

  1. Cosimo Colasanti ha detto:

    Procedure complicate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *