A differenza dell’hard disk comunemente utilizzato (HDD), il disco a stato solido (SSD) è migliore dal punto di vista della sua elevata velocità. Ad esempio, un PC o laptop dotato di SSD può essere avviato in pochi secondi mentre un computer basato su HDD può richiedere più di 1 minuto. Tuttavia, se si vuole ottenere il massimo da un disco SSD, è consigliabile anche qui creare delle partizioni in modo intelligente.

Qual è il modo migliore per partizionare un disco SSD

In primo luogo le partizioni su SSD devono essere “allineate” correttamente. Se sono disallineati, la velocità di lettura e scrittura potrebbe essere influenzata in negativo. Nelle versioni di Windows rilasciati prima di Vista, gli utenti devono allineare manualmente le partizioni. Ma con Windows Vista, Windows 7, Windows 8 e Windows 10, tutte le partizioni create vengono allineate automaticamente su SSD. Tuttavia, se le partizioni SSD sono state utilizzate, vengono copiate da HDD (clonazione da HDD a SSD), con maggiore probabilità di disallineamento.

In secondo luogo, la partizione di sistema SSD (partizione di Windows) deve contenere almeno 10 GB di spazio libero per garantire maggiore velocità del computer. Se c’è meno spazio su tale partizione di sistema si consiglia di estenderlo (a tal proposito leggi come estendere partizione C: di sistema)

Infine, è consigliabile creare un’altra partizione su SSD, che consente di salvare diversi tipi di file in partizioni diverse. Ad esempio, Windows può essere installato nell’unità C, i giochi conviene che vengano salvati nell’unità D e tutti gli altri programmi installati nell’unità E.

Software per Partizionare Disco SSD

Ora che sappiamo come e perché conviene partizionare un disco SSD, possiamo passare alla fase pratica. Per partizionare un SSD occorre usare un software professionale e qui di seguito consigliamo di provare Partition Assistant.

Con Partition Assistant è possibile sia allineare le partizioni del SSD, che effettuare tutte le operazioni di gestione delle partizioni del disco SSD (creazione, clonazione, ridimensionamento, cancellazione, ecc…)

Innanzitutto scarica e installa questo programma sul tuo PC Windows:

Dopo l’installazione e l’avvio vedrai tale schermata principale:

Per allineare le partizioni del SSD è molto semplice: fai click col tasto destro sull’unità SSD in questione, clicca sull’opzione “avanzato” e infine clicca su “Allineare Partizione

 

Nella schermata successiva dovrai impostare il settore della partizione per l’allineamento. Consigliamo agli utenti SSD di allineare la partizione nel settore 2048. È possibile utilizzare la dimensione predefinita.

Fatto ciò clicca su OK e poi dalla schermata principale clicca in alto su APPLICA per confermare.

Per partizionare il disco SSD potrai poi utilizzare tutte le funzioni che vedi elencate sulla parte sinistra del programma: estendere partizione SSD, copiare, unire, dividere partizioni SSD, formattare partizioni, cancellare, convertire, e tanto altro ancora. In pratica per l’SSD valgono le stesse guide e considerazioni che abbiamo visto nell’articolo su come partizionare un disco su PC:

  1. Creare Nuova Partizione SSD
  2. Ridimensionare partizione SSD
  3. Estendere partizione SSD
  4. Riallocare spazio libero SSD
  5. Unire partizioni SSD
  6. Dividere partizione SSD

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *