Errore "No Bootable Device Found". Come Risolvere?

Basta farci un giro sui forum o su google per capire che il messaggio d’errore “NO BOOTABLE DEVICE FOUND” all’avvio di Windows (ma anche di sistemi Mac) non è tanto raro. Ecco alcune testimonianze e richieste di aiuto trovare su alcuni forum:

Ho un laptop Acer Aspire V3-371 Series che non riesce ad avviarsi perché non trova nessun dispositivo avviabile. Inizialmente ho provato a reinstallare Windows, ma non ha funzionato. Ora non ho idea di cosa potrebbe essere e come risolvere il problema

Appena ho acceso il mio computer è apparsa una schermata nera che indica “no bootable device insert disk and press any key”. Non ho un disco di avvio e non so davvero cosa fare.

Se anche tu vedi un errore del genere, non ti allarmare più di tanto perchè ci sono diverse possibili soluzioni. Continua a leggere il nostro articolo per scoprire come fare.

Cause dell’errore “no bootable device”

Cosa significa effettivamente questo messaggio d’errore? In parole povere significa che il computer non rileva un disco rigido, un’unità a stato solido o altre unità di avvio per caricare il sistema operativo (Windows). E questo problema può essere causato dai seguenti fattori:

  1. Ordine errato dei dispositivi di avvio (nel bios)
  2. Nessuna partizione impostata come “attiva”
  3. Settori danneggiati nella partizione primaria
  4. MBR danneggiato su disco
  5. File di sistema corrotti
  6. Altre ragioni sconosciute

Come risolvere errore “No bootable device found”?

Ecco tutte le possibili soluzioni al problema.

Metodo 1. Disconnetti tutte le periferiche USB

In alcuni casi, l’errore “nessun dispositivo di avvio” può essere causato dai dispositivi USB. Quindi per prima cosa consigliamo di provare a disconnettere tutte le tue periferiche USB dal computer, inclusi la tastiera e il mouse USB perché alcuni utenti segnalano che possono anche innescare questo problema.

Se le periferiche USB sono la causa del problema prova a ricollegarle una ad una fino a quando non si scopre quella esatta che impedisce l’avvio del computer e sostituiscila con una nuova.

Metodo 2. Verificare presenza di cavi allentati

Se i componenti non sono collegati correttamente, è possibile che venga visualizzato questo messaggio di errore durante l’avvio di Windows. Per risolvere questo problema, è necessario spegnere il computer e aprire il coperchio del computer. Controlla se tutti i cavi SATA sono collegati saldamente alla scheda madre e ai dischi rigidi. Quindi riavvia il computer per vedere se il problema è risolto.

Metodo 3. Imposta il disco rigido come primo dispositivo di avvio

Se si inserisce un disco o CD non avviabile nel computer e lo si imposta come dispositivo di avvio, inesorabilmente si verificherà il problema “NO BOOTABLE DEVICE”. Pertanto, per garantire il corretto avvio del computer, è necessario modificare l’ordine di avvio e impostare come primo disco di avvio proprio il disco che carica il sistema operativo. Ecco come fare tutto ciò accedendo al BIOS del sistema:

Passaggio 1. Tieni premuto il pulsante di accensione per 5 secondi per spegnere il dispositivo. Poi riaccendi il sistema e non appena viene visualizzata la prima schermata con il logo, premi immediatamente il tasto F2 o il tasto CANC per accedere al BIOS.

Passaggio 2. Premi il tasto freccia sulla tastiera per accedere alla scheda “Boot” e qui modifica le impostazioni dell’ordine di avvio per rendere il disco rigido come primo dispositivo di avvio.

Passaggio 3. Segui le istruzioni fornite nell’utilità BIOS per passare alla scheda “Exit“.

Passaggio 4. Individua e seleziona l’opzione “Exit and save changes” per salvare le modifiche apportate all’ordine di avvio.

Passaggio 5. Segui le istruzioni per riavviare il computer.

Se il problema persiste, prova la soluzione successiva.

Metodo 4. Ripristina partizione primaria come attiva

Se la partizione primaria (quella su cui è presente il sistema operativo, solitamente C:\) non è impostata come “attiva“, si verificherà sicuramente l’errore “no bootable device”. Quindi ripristina la partizione primaria come attiva utilizzando il programma Partition Assistant (leggi come impostare partizione primaria attiva) o lo strumento Diskpart in questo modo

Passaggio 1. Inserisci il supporto di installazione di Windows nel computer e avvia il PC da esso.

Passaggio 2. Seleziona la lingua e l’area geografica, quindi fare clic su “Ripristina il computer“.

Passaggio 3. Nel supporto di installazione di Windows 10 (o Windows 8.1, Windows 8), seleziona “Risoluzione dei problemi” e quindi “Prompt dei comandi”.

Passaggio 4. Nel prompt dei comandi, digita i comandi seguenti e premi Invio.

diskpart

sel disk xx (al posto di xx metti il numero del disco da impostare come attivo)

sel partition xx (al posto di xx metti il numero della partizione di quel disco da impostare come attivo)

activate

Risultato immagini per diskpart commands to set active partition

Così la partizione di sistema sarà impostata su attiva. Digita “exit” e premi Invio per uscire da diskpart e chiudere il prompt dei comandi. Quindi riavvia il computer e verifica se l’errore persiste.

Metodo 5. Esegui comando SFC per riparare file di avvio corrotti

I file di avvio danneggiati sui computer possono essere un’altra importante causa dell’errore “no bootable device found”. In questo caso, è possibile eseguire il comando SFC per controllare e riparare i file di sistema danneggiati.

Avvia il prompt dei comandi utilizzando il CD di installazione di Windows ed esegui il comando seguente:

  • sfc /scannow /offbootdir=c: /offwindir=c:windows

Se questi due comandi non riescono a risolvere il problema, potrebbe essere necessario utilizzare DISM scan. Per fare ciò, basta eseguire il comando “DISM / Online / Cleanup-Image / RestoreHealth”.

Se non funziona, prova a utilizzare invece i seguenti comandi:

  • Dism /Image:C:offline /Cleanup-Image /RestoreHealth /Source:c:testmountwindows
  • Dism /Online /Cleanup-Image /RestoreHealth /Source:c:testmountwindows /LimitAccess

Questi comandi cercheranno eventuali file corrotti e li ripareranno per consentire l’avvio corretto di Windows.

Metodo 6. Ripara MBR danneggiato

L’MBR è un settore di avvio del disco rigido che contiene informazioni vitali sulle partizioni del disco rigido e carica il sistema operativo. Se è danneggiato, non sarai in grado di avviare Windows e apparirà il messaggio di errore “no bootable device found”. E’ possibile ripristinare MBR per risolvere il problema di avvio

Per fare ciò è possibile usare il prompt dei comandi, con la seguente sequenza di comandi:

  • bootrec /fixmbr
  • bootrec /fixboot
  • bootrec /scanos
  • bootrec /rebuildbcd

Se i comandi sopra non funzionano prova con questi:

  • bcdedit /export C:BCD_Backup
  • c:
  • cd boot
  • attrib bcd -s -h -r
  • ren c:bootbcd bcd.old
  • bootrec /RebuildBcd

Se cerchi però un modo più semplice e veloce per riparare l’MBR del tuo PC Windows, senza far uso nemmeno del CD di installazione di Windows, poi usare il programma PARTITION ASSISTANT, un programma professionale nato per gestire partizioni sul PC ma che possiede anche la funzione di ricostruzione e ripristino del Master Boot Record. Ecco come usarlo.

Scarica AOMEI Partition Assistant in un PC Windows funzionante, installalo ed avvialo.

Sulla sinistra clicca sulla funzione CREARE MEDIA DI AVVIO e si aprirà la seguente schermata che ti consentirò di creare un CD o disco USB di avvio per il computer guasto.

Make Bootable Media

Segui le indicazioni fino a quando avrai creato il disco di avvio:

Choose USB Drive

Una volta creato, collegalo al computer “guasto” e avvialo da quel disco modificando l’ordine di avvio nel BIOS.

Apparirà la seguente schermata di Partition Assistant. Fai clic con il tasto destro del mouse sul disco di sistema e seleziona “Ricostruisci MBR“.

Rebuild System Disk MBR

Scegli un tipo di MBR appropriato per il sistema operativo che stai utilizzando.
Choose MBR Type

Torna all’interfaccia principale, fai clic su “Applica” e “Procedi” per iniziare a ricostruire l’MBR.

Apply

Se è necessario potrai anche controllare gli errori del disco rigido del sistema e correggerli. Ti basta fare clic con il tasto destro del mouse sulla partizione di sistema e selezionare “Avanzate”> “Controlla partizione“. Quindi seleziona il primo modo per verificare e correggere gli errori su questa partizione.

Check The C Partition

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *