Disco Dinamico non Riconosciuto? Ecco come Accedervi

Un disco dinamico, a differenza di uno “di base”, offre funzionalità avanzate come ad esempio funzionalità per creare volumi con spanning, striping, mirroring o RAID. Quando però si sposta un disco dinamico da un computer a un altro che non supporta questo tipo di dischi, ad esempio tutte le edizioni “Home” di Windows, il disco dinamico creato sul computer precedente verrà contrassegnato come SCONOSCIUTO in Gestione disco. Inoltre, se il computer è dual-boot e uno dei sistemi operativi non supporta il disco dinamico, lo stato del disco verrà visualizzato anche esso come disco dinamico non riconosciuto.

Come accedere ad un disco dinamico non riconosciuto?

Innanzitutto tramite la barra di ricerca di Windows, cerca GESTIONE DISCO e apri questo strumento. Vedrai apparire una schermata del genere:

Fai clic con il tasto destro del mouse sul DISCO DINAMICO NON RICONOSCIUTO e vedrai apparire due opzioni:

  1. Importa dischi non riconosciuti
  2. Converti in disco di base

Per consentire al disco di essere riconosciuto è necessario aggiungere il disco alla configurazione di sistema del computer e fare clic con il pulsante destro del mouse su “Importa dischi esterni”.

Però alcune versioni di Windows non possono accedere al disco dinamico e in tal caso l’unica soluzione consiste nel convertire il disco dinamico in base. Se si usa la funzione “Converti in disco di base” presente in GESTIONE DISCO di Windows, la conversione funziona ma tale operazione cancellerà tutti i dati sul disco. Se vuoi convertire il disco dinamico in base senza perdita di dati ti consigliamo di leggere la soluzione sottostante.

Come convertire disco dinamico in base

Partition Assistant Professional è un potente software di gestione partizioni sviluppato dall’azienda AOMEI, e ampiamente utilizzato in tutti gli ambienti Windows, sia a 32 bit che a 64 bit. Questo programma dispone della tecnologia più avanzata per fare qualsiasi operazione sui dischi e sulle partizioni. Tra queste funzionalità c’è anche quella della conversione del disco dinamico in base e viceversa.

Fase 1: Scarica e installa AOMEI Partition Assistant Professional. Come si vede dall’immagine sotto, questo programma ha un’interfaccia chiara ed intuitiva, in modo che anche i poco esperti di PC potranno fare queste operazioni sul computer.

Fase 2. Tutte le funzioni del programma sono elencate a sinistra. Fai clic su Dynamic Disk Converter per avviare la procedura guidata di conversione disco da dinamico a base.

Fase 3: Dalla finestra che si apre clicca su Next per procedere

Dynamic Disk Converter
Fase 4: Clicca su box relativo alla funzione che converte disco dinamico in disco di base. Questa funzione effettuerà la conversione in pochi secondi, e cosa ancora più importante, SENZA CANCELLARE i dati presenti sul disco.

Choose Method
Fase 5: Seleziona il disco e clicca su Next per continuare

Select Disk
Fase 6: Conferma la scelta e poi clicca su Proceed.

Proceed Operation
Fase 7: Clicca su OK -> Finish per terminare l’operazione

Finished
Adesso riavvia il computer e verifica che il disco sia finalmente accessibile. Ti ricordiamo che con Partition Assistant potrai anche convertire disco GPT in MBR senza perdere dati. Oppure potrai migrare il sistema operativo su SSD, utilizzare la funzione Windows To Go Creator, creare disco di avvio per windows, e tanto altro ancora.

Se nemmeno con Partition Assistant riesci ad accedere al tuo disco dinamico, prova a recuperare i dati presenti in esso utilizzando un software professionale di recupero dati come quello descritto nella guida seguente:

Recuperare Dati da Disco Dinamico Non Valido?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *